Balasso super

INCONTROSCENA / “Un risultato eccellente”
Al Lirico il comico veneto ha fatto il tutto esaurito. Consensi unanimi.

(Libertà * 19/02/2016)

Lo scorso 12 febbraio si è tenuto il secondo attesissimo appuntamento di Incontroscena, al Teatro Lirico di Magenta – rassegna di drammaturgia contemporanea organizzata da Teatro dei Navigli e realizzata con il contributo di Comune di Magenta, di Regione Lombardia, di MIBACT e di Fondazione Ticino Olona- riscuotendo un notevole successo sia di pubblico che di critica e registrando il SOLD OUT con uno spettacolo d’eccezione, Stand Up Balasso! di e con il noto omonimo comico. Il famoso mattatore ha intrattenuto per 2 ore 456 spettatori in una vera e propria odissea, con una singolare capacità di suscitare riso e divertimento dalle cose più semplici, ben lontani da sterili volgarismi. Una comicità sana e diretta, apprezzatissima dal gremito Teatro Lirico. Un risultato eccellente e un successo da record per gli organizzatori di Teatro dei Navigli, la cui mirata programmazione teatrale al Lirico di Magenta sta riscuotendo risultati davvero notevoli replica dopo replica. Tanti gli spettatori che -nonostante il Sold Out fosse stato già annunciato tramite molteplici canali di comunicazione – si sono palesati in biglietteria sperando di poter entrare per qualche rinuncia ‘last minute’. Per le numerose persone che non sono riuscite ad assistere al graditissimo spettacolo, non ci resta che sperare nella programmazione di un nuovo spettacolo di Balasso!
La produzione Teatria, ha portato in scena il meglio di 10 anni di Balasso in un monologo tutto da ridere, accompagnato solo da un microfono vintage e un occhio di bue. La sua comicità ha fatto il resto. Natalino Balasso – viaggiando tra giochi di parole, arricchiti da comiche espressioni venete dialettali – ha abilmente spaziato dall’Odissea al tema dell’amore, dalla guerra di Troia al museo della Mummia di Bolzano, dagli ‘studi’ sui sumeri alla discesa nel Delta del Po di San Pietro e Gesù Cristo. Un vero e proprio tsunami di comicità che ha sapientemente travolto il pubblico con virtuosismi tecnici e con la contemporanea leggerezza di una comicità spontanea. Uno spettacolo unico, che -seppure con la leggerezza di un sorriso- non rimane fine a se stesso, ma lascia al suo pubblico un segno. Applausi lunghi e scroscianti per Balasso, che ha saputo davvero conquistare e incantare il Teatro Lirico di Magenta al completo.