Notizie n1

1 una consigliera PD di Rivalta, per l’integrazione degli stranieri, propone di insegnare l’arabo nelle scuole italiane. Per carità, sapere le lingue fa sempre bene, ma ti pare un’idea di integrazione?! Non siamo neanche capaci di insegnare l’italiano agli italiani e adesso pretendiamo d’insegnare l’arabo? Ma poi perché l’arabo? Perché non il cinese per esempio, perché non il bengalese? Io me li immagino questi bambini che arrivano in Italia da altri paesi, da più grandicelli, quando i parenti gli chiederanno: “È un po’ di tempo che stai in Italia, ormai saprai parlare italiano!” E lui risponderà: “No, io d’Italiano non so un cazzo, però mi faccio capire perché gli altri parlano arabo!”. Un po’ di buon senso per favore!

2 Un tipo di Cosenza, padre premuroso, porta in giro il pargolo in carrozzina. Un bimbo, che aspettava la propria madre, si avvicina alla carrozzina, forse vuole carezzare il pargolo. Il padre gli sferra un calcio sullo stomaco (il bimbo ha 3 anni). Ah, dimenticavamo di aggiungere un piccolo particolare, il bimbo in questione è negro. Ovviamente molte altre persone di Cosenza sono intervenute e hanno allontanato il padre premuroso indignate. Per carità, non vogliamo dire che in questo paese c’è il razzismo se no poi parte un dibattito in cui Feltri dice che tanto a Cosenza sono tutti uguali ai negri. Ma come vedete, dare la stura a certi atteggiamenti crea un effetto domino difficile da controllare.

3 Il sempre più bolso Bolsonaro adesso vuole proporre la militarizzazione delle scuole, come ai bei tempi del governo militare. Peccato che quella fosse una dittatura e che il Brasile stia andando peggio di come andava, ammesso che sia possibile. Eppure da ste parti, i leghisti venati fanno il tifo per lui, ma dire che questi qua hanno un pensiero nazista è tacciato d’idiozia, non hanno un pensiero nazista, sono solo buontemponi che tifano per chi gli pare, è solo una scuola di pensiero.

4 Su La Stampa leggo un titolo preoccupante: La Cina all’Italia “Crei le giuste condizioni per il 5g”. Cazzo, io mi preoccupo perché lo sapete vero che quando quelli là ti prendono di mira sei fottuto? Ma signori cinesi, con tutti i paesi che ci sono, proprio noi dobbiamo creare le condizioni? Non vedete che abbiamo ancora problemi col 2g?

5 Leggo poi che la capa (capa? Ma vi pare una bella parola?) della comunicazione dei 5 stelle se ne va, perché dice che da quando hanno “abbracciato” il PD, fanno strage di “casaleggesi”. Minchia non sapevo che esistessero i casaleggesi! Attenzione! Mai mettersi contro il pericoloso clan dei casaleggesi! Ora, questo è un momento d’imbarazzo per tutti, nessuno sa più cosa dire, ma io credo che occorra stare attenti ai casaleggesi.

6 Nel cuore del sito Unesco del trevigiano, noto per i suoi bellissimi vigneti che stanno ingozzando di prosecco tutto il mondo, alcuni agricoltori sono stati denunciati per aver disboscato una collina in modo da piantare altre vigne e fare altro irrinunciabile prosecco (che come sapete è il vino dei debosciati). Ora, io non capisco perché scagliarsi contro questi agricoltori, non hanno mica bruciato il bosco! Hanno solo abbattuto gli alberi. Insomma hanno “creato le condizioni”, una mossa politica.

7 Una lettrice pordenonese del Gazzettino, scrive una lettera indignata al Gazzettino, e fin qui tutto quadra. Perché lei aveva scritto una mail per sapere qualcosa sulla rottamazione della sua automobile euro4 alla regione Friuli Venezia Giulia. La lettera è stata inoltrata a chi di dovere ma purtroppo è stata inoltrata anche alla stessa richiedente. Peccato che in aggiunta all’inoltro ci fosse la seguente nota: “Questa non ha capito niente. Rispondete per favore”. Io non capisco l’indignazione, per una volta che le istituzioni son sincere, ve la prendete con le istituzioni? Da notizie interne al giornale però ho saputo che il caporedattore del Gazzettino abbia inoltrato il documento a un giornalista per fare l’articolo e abbia aggiunto: “Oh, questa davvero non aveva capito un cazzo”. Però non ha commesso l’errore di metterla in copia.

8 Noto che insistono a chiamare questo governo col nome di giallo-rosso. Non capisco. Dunque, in questo governo c’è una componente che sta più a sinistra, e quello è il movimento 5 stelle; ma il PD, perché gialli?

9 In Germania una macchina investe i passanti e uccide 4 persone. Ma per fortuna la macchina è una Porche, quindi non dovrebbe trattarsi di terrorismo. Tiriamo tutti un sospiro di sollievo perché un terrorista che uccide 4 persone è meno sicuro di uno qualsiasi che uccide 4 persone.

10 Su Repubblica c’è un tutorial, è sempre utile un tutorial e tutti quelli che, come me, credono in Aranzulla lo sanno. Dunque cosa ci insegnate Repubblica a sto giro? Spetta che cerco il titolo esatto perché merita: “La pochette a quattro punte di Conte. Il sarto Marinella: “Ecco come farla”. Cioè davvero porca di quella troia davvero Repubblica non state scherzando boia d’un cane? Volete dirmi che avete rotto i coglioni a un sarto che era lì tranquillo che faceva le pinces alle braghe e gli avete detto: guarda qua questa roba che spunta dalla giacca di Conte, o sono i capelli di un bambino dei Simpson oppure sono una pochette che i nostri lettori non possono non sapere come cazzo si fa! Facci un tutorial o ti rubiamo i gilet!

11 L’ex capo supremo delle interiora dice che ancora oggi (è passato davero tantissimo!) c’è gente che lo ferma per strada e gli dice grazie. E chi non gli direbbe grazie? A parte gli scherzi, sappiamo bene che molta gente per bene ha creduto e crede alle parole del dj della Madonnina, ma il problema è proprio questo: la gente perbene.

12 A Moncalieri salta la benedizione dei mezzi della croce rossa perché la cosa “offenderebbe i musulmani”. Questa cosa non è mai troppo chiara, perché non si capisce se qualcuno in particolare si offende o se è una cosa preventiva. Ormai tutti sanno che Cristo è uno dei profeti del Corano, perciò non si capisce cosa ci sarebbe di offensivo nel simbolo di Cristo. Devo aggiungere però che spesso le proteste per le “mancate benedizioni” pisciano un po’ fuori dal vaso: per carità, se la tradizione prevede il parroco chiamate il parroco, ma nonostante il logo, la croce rossa non è finanziata dalla chiesa cattolica e in teoria i volontari soccorrono chiunque, qualunque sia la sua fede religiosa. Detto questo se la religione se ne stesse fuori dalle balle e si limitasse a restare in chiesa sarebbe cosa buona e giusta visto che fino a prova contraria viviamo in uno stato laico. Perciò cristiani, musulmani, indu o zoroastriani, dovrebbero astenersi dalle questioni non religiose e non sarà certo perché una benedizione è andata male che l’ambulanza arriva in ritardo. E d’altronde basta leggere i commenti sotto le notizie dei tagli ai fondi per l’associazionismo per capire che spesso, alla gente che ama le benedizioni dei preti, del prezioso servizio della croce rossa non gliene frega un cazzo; ovviamente finché non ne ha bisogno.

13 Leggo che si può pre-ordinare un nuovo modello di iphone. Ora, “ordinare” significa già “prenotare”, cioè richiedere un articolo e attendere quando l’articolo sarà pronto e arriverà. Ora dunque si può pre-ordinare, cioè prenotare una prenotazione. Ma vaffanculo, e questo sarebbe il mondo istantaneo dell’era moderna? Come mettersi in coda per il pane durante l’era sovietica, solo che almeno là, dopo, mangiavi qualcosa.

14 Tengo sempre un browser a parte che traccia le mie ricerche e lo uso per fare ricerche a cazzo per fare impazzire l’algoritmo, ricerche tipo “Carota carosone carosello carotone”. La cronologia è infinita, insomma, sono andato talmente indietro con la cronologia che mi è sparito il computer nuovo e mi sono ritrovato con quello vecchio. Poi a quel punto la cronologia si è fermata, perché il computer vecchio era rotto.

15 Ha destato stupore la scimmia che in uno zoo cinese ha levigato un sasso per rompere il vetro della gabbia. Poi il vetro si è rotto, lei si è spaventata, è scappata e non è più sembrata sta gran cima. Fin dagli anni ‘60 si osservano scimmie che si costruiscono rudimentali strumenti. Ora, non faccio per vantarmi ma ho scoperto il mio cane che si costruiva una copia delle chiavi di casa. In ogni caso l’uomo è sempre il più intelligente, conosco uno che doveva andare a Fiesole e ha rubato una macchina, per dire, perché costruirsi uno strumento quando l’ha già costruito qualcun altro?

16 In televisione guardo solo le partite di calcio e i film horror, per cui sono tagliato fuori dalla comprensione di ciò che succede quando fanno quei programmi culturali tipo quando bisogna votare la più figa in un gruppone di ragazze che, effettivamente, a me sembrano tutte fighe uguali. Poi ci sono gli approfondimenti politici, ma, a parte Mentana che lo riconosco, gli altri non riesco a capire se sono programmi comici o dibattiti politici. Allora cerco d’informarmi sul Gazzettino che è sempre sul pezzo in questi casi. Dunque, il dibattito politico di questi giorni era tra due parlamentari, c’erano pure le foto, erano giovani donne ma non le conosco proprio, comunque una ha detto che è inutile girarci intorno, le elezioni le vincono le più belle. L’altra (credo fosse del PD) non era d’accordo e diceva che la bellezza forse basta per vincere le amministrative, ma per le politiche ci vuole anche eleganza e portamento. Poi l’articolo perdeva inchiostro ed è apparsa una scritta che diceva: “Caro Balasso, hai finito di leggere il nostro giornale a scrocco, fatti l’abbonamento se no non ti facciamo leggere più un cazzo!” e così non so come sia andato a finire il dibattito.

17 Su Repubblica leggo un titolo: “La strana creatura che muta forma”, credevo parlassero del governo e invece era un pesce.

18 Sta spopolando in rete il video di un ministro che suona la chitarra. E poi dicono che in questo paese non sappiamo parlare di politica!

19 Un’altra notiziona è quella degli auricolari per parlare in tutte le lingue del mondo. È una cosa clamorosa, voglio dire, parlare con gli auricolari non è da tutti!

20 Un tizio strangola una donna, sua amica, poi la sotterra in un bosco. Il giornale il Giornale, espressione che riesce nel paradosso di essere una tautologia e un ossimoro, fa questo titolo: “Il gigante buono e quell’amore non corrisposto”. Non è questo uno sfregio, di per sé, a quella donna che ora è morta e della quale viene tentato di comprendere in modo “logico” lo scempio? Non è, questo, strangolarla di nuovo?